metamorfico11

L’etimologia  della parola “metamorfica” sta a significare che l’azione che si va ad ottenere (meta= al di là – morphis= forma)  produce una grande  trasformazione, ossia un cambiamento radicale e profondo della propria coscienza individuale.

 

La tecnica si basa sulla scoperta di Robert  St . John in base alla quale sui punti riflessi sul piede corrispondenti alla colonna vertebrale sono da ricercarsi i 9 mesi della gestazione, cioè il periodo prenatale, dove si formano il corpo fisico, ma anche le qualità mentali dell´individuo.

Tecnica_metamorfica

In quei 9 mesi siamo influenzati dal modo di essere dei nostri genitori,dalla loro cultura, dall’ambiente in cui vivevano, da influenze immateriali legate all’energia cosmica.

La seconda grande scoperta fu che manipolando tali punti riflessi è possibile agire sui 9 mesi della gestazione, promuovendo un vero e proprio  processo di metamorfosi .
Infatti partendo dal presupposto che le condizioni che si sono sviluppate durante il periodo prenatale hanno determinato il nostro modo di essere fisico e psichico, andando a rimuovere i blocchi primari, è possibile operare il processo di trasformazione.

In pratica attraverso un dolce massaggio dei riflessi prenatali presenti nei piedi, nelle mani e nella testa, l’operatore agisce come catalizzatore, andando a agire sul “fattore tempo”, evidenziandolo, distendendolo e rilassandolo.
Risultato è che la forza vitale del ricevente si risveglia e compie il lavoro di trasformazione da ciò che uno è a ciò che uno può essere:
– Lavorando sui riflessi dei piedi si genera un’attività nel corpo
– Lavorando sui riflessi delle mani, si produce la capacità di maneggiare  questa attività: abilità esecutiva 
– Lavorando sui riflessi della testa si mette in atto la capacità di comprendere e governare questa attività: principio di iniziativa

Questa particolare tecnica  genera anche un movimento di liberazione da disturbi di vecchia data: man mano che l’individuo diventa più integrato, la necessità dei suoi sintomi può scomparire.

È per questo che la tecnica può essere  utilizzata  per le persone con handicap fisico o mentale, ma anche per chi è interessato alla propria crescita, migliorando e guarendo se stesso.