Il Massaggio Ayurvedico si effettua per conquistare e donare salute attraverso il “tocco”.

abyangam_09_seppia

Posare le mani sul corpo di una persona è una tecnica antica di comunicazione la quale, anche se si insinua nell’intimità di un individuo, lo fa per mettere in equilibrio gli organi e le forze energetiche, per alleviare le sofferenze, per rivitalizzare ecc.

 

Il dialogo che si stabilisce fra operatore e ricevente, anche se il primo attivo e l’altro passivo, si fonda sulla condivisione sia dell’esplorazione che dell’attenzione e della consapevolezza.
Si suppone quindi una capacità di interazione e di attenzione globale da entrambe le parti, tanto più che il risultato che si vuole ottenere è la personalizzazione del trattamento, a seconda della struttura, dell’energia e dei disturbi che la persona presenta.

Chi attua l’Abyangam, cioè il massaggio Ayurvedico, parla con la serie di manipolazioni e di trattamenti sistematici, mentre chi riceve lascia che tutto accada, quindi ascolta  il variare delle forze, della resistenza, dei flussi.

Il massaggio non è ad uso esclusivo della specie umana, ma anche le piante e gli animali ne possono beneficiare: il vento lo opera sulle vegetazioni e i quadrupedi lo attuano fra di loro, quando si leccano, si strofinano, si accarezzano.

L’apprendimento del massaggio Abyangam passa attraverso vari livelli.

Durante il percorso di studio,vengono esaminati i Principi, la Pratica, le Proprietà degli oli e delle creme, ma soprattutto i 5 Pensieri di base dell’Ayurvedica, i 5 elementi di formazione dell’Universo, i 3 Dosha componenti l’organismo e le loro combinazioni.
Da questo ne risulterà una lettura del corpo che pur rispettando i canoni della fisiologia e dell’anatomia, porta a considerare altro, come l’energetica, la psicologia, la sintomatologia ecc.

Il termine Abyangam è composto da Abyasa che significa esercizio, più Angam che vuol dire corpo.
Il massaggio Abyangam fa parte del Panchakarma, il sistema composto di 5 rimedi,che serve per la pulizia dei canali dei vari apparati, e che prepara a ricevere le cure Ayurvediche necessarie, e a fortificare le energie di difesa.

Gli effetti che il massaggio provoca sono di due tipi: Riflessi e Meccanici

  • I Riflessi sono il risultato dell’attività riflessa del Sistema Nervoso Autonomo e cioè il rilassamento, la riduzione dello stress, l’espansione respiratoria.
  • I Meccanici sono le stimolazioni del circolo di ritorno della linfa e del sangue,l’innalzamento della soglia del dolore, la mobilizzazione delle articolazioni, la nutrizione della pelle e dei muscoli.

I benefici che si ottengono non sono soltanto fisiologici, ma anche psicologici perchè, rimettendo a posto  le funzionalità degli organi, si ottiene anche calma, chiarezza mentale, resistenza allo stress, contentezza.